Uncategorized

Aiuto Con L’erezione

Queste protesi danno una adeguata rigidità per la penetrazione, ma non possono essere facilmente mascherabili. Il primo impianto fu fatto utilizzando una sezione di cartilagine costale su di un uomo che aveva avuto il pene amputato. L’uso di materiali non sintetici comportava però un riassorbimento della sostanza usata e quindi furono messi a punto dei materiali sintetici inerti. Tra le complicanze di questa chirurgia vi possono essere una diminuzione della sensazione, esiti cicatriziali retraenti con accorciamento del pene e prolungato edema postoperatorio. L’argomento più controverso e discusso in questo campo rimane il trattamento di quei pazienti con una fuga venosa associata o no ad una arteriosclerosi.

  • Alcune donne portano in dote all’interno della loro coppia emozioni sgradevoli e situazioni pregresse non consone alla salute sessuale come un’educazione rigida o estremamente cattolica, un vaginismo o problematiche psichiche o caratteriali.
  • Le cause di una erezione debole o assente possono essere molto diverse e hanno origine da uno dei sistemi che funzionano per attivare l’erezione.
  • L’informazione presente nel sito deve servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente.
  • La distinzione tra fattori funzionali e organici è quindi relativo ai nostri strumenti di indagine.
  • Il trattamento usuale prevede l’iniezione di un farmaco nel pene e la rimozione del sangue in eccesso.

Durante la visita ricercheremo eventuali fattori di rischio quali il fumo, l’assunzione di farmaci e l’ipertensione. Sono indicate anche nei pazienti sottoposti a prostatectomia, nei quali l’assenza di erezioni notturne determina, nei primi mesi dopo l’intervento, un danno da ridotta ossigenazione ai tessuti cavernosi. Le onde d’urto migliorano il microcircolo e ripristinano le erezioni mattutine, con conseguente azzeramento del rischio di retrazione del pene e miglioramento del recupero spontaneo delle erezioni. Tuttavia, è bene precisare che l’erezione è un evento fisiologico della natura maschile di origine sia neuro-vascolare responsabile di questa vasodilatazione arteriosa, ma anche di origine psicologica acuito dal desiderio sessuale.

Offro Servizi Di Psicoterapia Per Problemi Di Disfunzione Erettile A Verona E Milano

Molti dei miei lettori, soprattutto i più giovani e spaventati, mi scrivono per chiedere un aiuto immediato, rassicurazioni e conforto, un ascolto professionale e, soprattutto, istruzioni per l’uso per una guarigione magica e onnipotente. Spesso i ragazzi prima di approdare in studio vagano online cercando soluzioni fai da te o diagnosi semplicistiche, spesso false, sempre e soltanto via etere. Il sintomo sessuale ha un ruolo centrale nell’economia della psiche e della coppia, e talvolta non va tolto. Entra in scena un potentissimo meccanismo, detto profezia che si autorealizza che caratterizza il pensiero degli ansiosi.

Cosa intende Martin Seligman per impotenza appresa?

L-arginina: numerosi studi hanno confermato l’arginina ha validi effetti sessuali. L-Arginina infatti migliora la motilità e la qualità degli spermatozoi negli uomini con oligospermia: la L-Arginina favorisce la produzione dell’ossido nitrico, un mediatore vasoattivo che è fondamentale per la normale funzione erettile.

Il test consiste nella misurazione per tre notti consecutive delle erezioni durante il sonno tramite dei rilevatori ad anello posti alla base e alla punta del pene. Quando il pene va in erezione, il rilevatore ne misura la tumescenza e la rigidità. Un disturbo dell’erezione può avere una causa endocrina, sia per una carenza di testosterone, sia per un eccesso di ormoni inibitori, in particolare della prolattina.

< h3 id="toc-1">Il Farmacista Consiglia

Sono indicate quando la disfunzione erettile non può essere risolta con i trattamenti precedenti; talvolta rimangono l’unica soluzione possibile a seguito di interventi chirugici sulla pelvi. Il principale farmaco utilizzato è la prostaglandina PGE1 o alprostadil , induttore dell’erezione per azione diretta di vasodilatazione nei corpi cavernosi. L’autoiniezione comporta l’impiego di un ago sottile e corto per iniettare il farmaco direttamente in uno dei corpi cavernosi. L’alprostadil può essere anche somministrato per via uretrale con apposito gel o supposta, ma l’efficacia è molto più bassa e il fastidio spesso molto più alto. Segue un esame obiettivo (cioè il normale esame clinico diretto da parte del medico) e la prescrizione di una serie di analisi di laboratorio e strumentali. Le analisi di laboratorio hanno lo scopo di escludere il diabete o altre malattie sistemiche non precedentemente diagnosticate, e comprendono il dosaggio della glicemia, della trigliceridemia e dellacolesterolemia, insieme al dosaggio degli ormoni che incidono sull’attività sessuale .

A volte, un anello di costrizione e un dispositivo ad aspirazione vengono usati in combinazione con la terapia farmacologica. Un episodio occasionale di disfunzione erettile non è insolito, ma gli uomini che non riescono costantemente a raggiungere o mantenere l’erezione dovrebbero consultare il proprio medico, in quanto la DE potrebbe essere un segnale di un problema di salute grave, come l’aterosclerosi o una malattia neurologica. Le seguenti informazioni possono aiutare a decidere se sia il caso di consultare un medico, e cosa aspettarsi nel corso della valutazione.

< h3 id="toc-2">Quanto Importante È L’atteggiamento Della O Del Partner?

Il Medico, poi, effettuerà la visita e prescriverà gli esami eventualmente necessari. Alcune persone presentano una disfunzione erettile occasionalmente, altri invece ne soffrono frequentemente. Dottore di ricerca in Scienze Cliniche, da anni si interessa ai disturbi della sfera dell ansia sociale sia sul piano clinico che di ricerca. Erettrometria notturna, utile a verificare la presenza di erezioni involontarie durante il sonno. Quando si invecchia, l’erezione potrebbe richiedere più tempo e potrebbe non essere stabile.

aiuto con l'erezione

Si è visto che l’incidenza di fibrosi diminuisce se non si fanno iniezioni al di fuori dei corpi cavernosi. Il Sildenafil è in sostanza una pillola che, assunta 40 minuti prima di un rapporto sessuale può aiutare ad avere una erezione valida. Nonostante la spettacolare presentazione fatta da parte dei mass-media come “pillola miracolosa” o “nuovo afrodisiaco”, è a tutti gli effetti un farmaco e come tale deve essere considerato. L’uso di queste creme non sono ben accettate in generale ne da chi ha il problema ne dai medici e per di più in Italia non sono commercializzate. L’aumento della prolattina nel sangue è una malattia endocrinologica spesso associata a disfunzioni sessuali. Può essere iatrogena, cioè dovuta all’assunzione di farmaci, o prodotta da un tumore ipotalamico od ipofisario.

I primi due farmaci non sono esenti da effetti collaterali immediati e da complicanze a lungo termine. Dolore transitorio nella zona dell’iniezione, presenza di piccole ecchimosi ed ematomi sono complicanze generalmente lievi. L’effetto collaterale più grave che si può verificare subito dopo l’iniezione, in circa il 6-10% dei casi, è un’erezione prolungata che può diventare, se non trattata, un vero e proprio priapismo. La maggior parte degli inibitori della fosfodiesterasi funziona al meglio se assunta a digiuno e almeno 1 ora prima del rapporto sessuale. Altri effetti collaterali temporanei degli inibitori della fosfodiesterasi includono l’arrossamento, i disturbi visivi e la cefalea.

Qualora il farmaco di prima elezione fosse controindicato per il paziente in questione (perché magari cardiopatico), a questo saranno prescritti farmaci di seconda elezione come farmaci iniettati direttamente per via intrauretrale o intracavernosa. Tramite delle semplicissime analisi ematiche si può andare ad indagare su fattori prostatici, su fattori glicemici e su fattori ormonali. Questi verranno poi analizzati dallo specialista andrologo, con riferimento alla cartella clinica del paziente in foto istantanea ed alla sua storia clinica. Un problema che ne cela molti altri e che crea molto imbarazzo in chi ne è affetto è sicuramente la disfunzione erettile, anche più comunemente chiamata “impotenza”.

aiuto con l'erezione

I problemi di disfunzione erettile, cioè l’incapacità a raggiungere e/o mantenere un’erezione sufficiente ad avere un soddisfacente rapporto sessuale interessano soprattutto gli uomini in età avanzata, ma in qualche caso possono colpire anche uomini più giovani. Si stima che l’incidenza di questi problemi aumenti dopo i 70 anni quando circa il 65% degli uomini soffre di disfunzione erettile, questo soprattutto a causa dell’aumento dei disturbi vascolari che si verificano a quest’età. Nella maggior parte dei casi le disfunzioni erettili sonocausate da fattori organici, legati ad esempio a lesioni cavernose o anomalie vascolari, associati anche a fattori psicologici. E’ chiaro che rivolgersi ad uno specialista è il primo passo per mettere da parte imbarazzo e tabù e riuscire a risolvere il problema, con un beneficio nella vita personale e di coppia, ma anche migliorare lo stile di vita e assumere lesostanze naturaliche possono aiutare può essere efficace. Se ilViagrao ilCialis, i farmaci utilizzati per combattere la disfunzione erettile, devono essere prescritti dal medico, esistono comunque in natura sostanze che migliorano lacircolazionee hanno un effetto benefico sull’erezione.

< h3 id="toc-4">I Farmaci Vasoattivi Possono Aiutare L’erezione Anche In Questi Casi?

Un breve cenno merita anche questa particolare strategia terapeutica oggi apparentemente abbandonata dopo l’introduzione delle terapie per via orale. Si tratta di apparecchi che possono produrre e mantenere un’erezione o uno stato simile all’erezione tale da permettere una penetrazione. Nei deficit dell’erezione su base vascolare arteriosa è indicata la chirurgia vascolare ricostruttiva.

Non va dimenticato, infatti, che per quasi tre decenni, a partire dagli anni ’50, si è data importanza prevalente alle cause psicogene nella genesi dei disturbi erettili. Poi si è cambiato registro, e si è andati avanti parecchio tempo a considerare organica la causa prevalente di questi disturbi. È opportuno contattare il medico per problemi di erezione o altri disturbi legati alla sfera sessuale, quali l’eiaculazione precoce o ritardata. Se si soffre di diabete, pressione alta, malattie cardiovascolari o neurologiche perché potrebbero essere collegate allo sviluppo della disfunzione erettile. Non c’è, di fatto, nulla di cui vergognarsi ad affrontare un problema di erezione, nasconderlo può avere un risvolto estremamente negativo sulla vita degli uomini interessati perché si può tradurre in una vita sessuale insoddisfacente, in forte stress, in problemi di bassa autostima e di relazione. Ed è incredibilmente inutile farsi tutto questo male, quando il problema può essere risolto.

Molti dei miei pazienti portano in studio cospicue quote d’angoscia e di dolore, e mi raccontano di vivere il rapporto sessuale con caratteristiche di “verifica compulsiva e note di auto-osservazione” della loro capacità erettiva. Donne che nella maggior parte dei casi soffrono di problematiche sessuologiche come per esempio anorgasmia o vaginismo; per le quali il deficit erettivo del partner è un sintomo utile, che possa tutelarle dalla paura di una sessualità adulta e profonda. Diventa indispensabile e obbligatorio effettuare una diagnosi scrupolosa e completa delle cause “altre” correlate alla disfunzione sessuale per calibrare quale, futuro, percorso terapeutico attuare; da adattare sempre e comunque a quel paziente o a quella coppia.