Uncategorized

Cosè Leiaculazione Precoce?

Dottore di ricerca in Scienze Cliniche, da anni si interessa ai disturbi della sfera dell ansia sociale sia sul piano clinico che di ricerca. Quest’ultima prevede generalmente la partecipazione di entrambi i membri della coppia e implica una serie di prescrizioni e di esercizi da eseguire insieme al partner. Si concentra sugli aspetti psicologici ed è volta ad incrementare la latenza eiaculatoria ed il senso di auto-controllo.

È molto importante che il paziente venga sempre valutato da un esperto al fine di escludere condizioni secondarie, ed eventualmente trattare queste patologie. Nella valutazione sull’eventuale trattamento dell’eiaculazione precoce sarà importante, innanzitutto, concentrarsi sueventuali cause secondarie. In funzione della situazione in cui il disturbo compare, si distingue poi l’eiaculazione precoce “situazionale”, che sopraggiunge in relazione alla partner e in base alla situazione che s’instaura tra uomo e donna, e l’eiaculazione precoce “generalizzata”, che si presenta ogniqualvolta si crea una situazione d’intimità con la partner. Con la tecnica dello “squeeze”, il paziente o la sua partner stringe per secondi la parte del pene in cui la testa si unisce al corpo, impedendo l’eiaculazione e diminuendo la forza dell’erezione. Con una buona pratica, più del 95% degli uomini impara a ritardare l’eiaculazione di 5-10 minuti o anche più a lungo.

  • La disfunzione sessuale inizia a essere presente nella sessualità del paziente sin dal primo rapporto sessuale, a prescindere dalla partner e dal tipo di attività svolta.
  • Il muscolo pubococcigeo è un muscolo volontario, posizionato tra testicoli ed ano, che assieme ad altri muscoli forma il pavimento pelvico .
  • Quest’ultima è una sintomatologia insorta non dai primi rapporti sessuali ma successivamente nel tempo.
  • Con la tecnica dello “squeeze”, il paziente o la sua partner stringe per secondi la parte del pene in cui la testa si unisce al corpo, impedendo l’eiaculazione e diminuendo la forza dell’erezione.

In passato l’eiaculazione precoce è stata considerata un problema psicologico, mentre oggi viene riconosciuta come una condizione medica. È fondamentale quindi consultare un medico per un’appropriata valutazione, diagnosi e trattamento del disturbo. È un tipo di disfunzione sessuale che non regredisce, anzi, peggiora nel tempo, diventando talvolta deficit erettivo e successivamente calo del desiderio e crisi di coppia e di vita. L’eiaculazione precoce è una disfunzione sessuale caratterizzata dall’impossibilità di riconoscere prima e ritardare dopo il punto di non ritorno eiaculatorio, che rende l’intimità frettolosa e sgradevole. La tecnica della compressione prevede che un terapista del sesso “educhi” il paziente e la partner ad una serie di esercizi per aumentare la sensazione di controllo.

Eiaculazione Precoce Rimedi E Strategie Fai Da Te

Dal punto di vista fisico, una soluzione preventiva possono essere esercizi che consentano di sviluppare il muscolo pubococcigeo, in modo da poter controllare meglio l’atto sessuale e le pulsioni eiaculatorie. L’azione comportamentale implica un aiuto a comprendere nel miglior modo il proprio corpo, controllando lo stimolo eiaculatorio. Ciò viene effettuato attraverso una serie di tecniche o di esercizi fisici che permettono di far acquisire sicurezza e far rilassare il soggetto. Quando alla fine ciò avviene, dato che la problematica persiste, spesso si è provato a curarsi in maniera autonoma e con tentativi che possono essere dannosi per la salute a causa dell’impiego di farmaci non autorizzati.

La capacità di assecondare la gradualità che permetterebbe di vivere l’atto sessuale nella sua interezza e la capacità di adeguare le risposte alla effettiva intensità degli stimoli ricevuti sono competenze acquisibili ed è questo l’obiettivo terapeutico del nostro specifico e mirato Training Sessuale. Ulteriore passo è la terapia per uso orale che si avvale di farmaci che vengono utilizzati per la depressione che, come “effetto collaterale”, hanno quello di prolungare il tempo all’eiaculazione agiscono sulla serotonina, un neurotrasmettitore che favorisce l’eccitazione nervosa nel Sistema Nervoso Centrale. Il processo di eiaculazione è regolato a livello centrale e coinvolge una serie di neurotrasmettitori, inclusi serotonina (5-HT), dopamina, ossitocina e altri. Molti dati suggeriscono che la serotonina e diversi sottotipi di recettori 5-HT sono coinvolti in modo preponderante nel processo di ritardo dell’eiaculazione. EP Secondaria (nota anche come “acquisita”) – caratterizzata da una comparsa graduale o improvvisa, con una eiaculazione in precedenza normale. Recentemente è stato approvato a livello europeo il primo farmaco appositamente studiato e sviluppato per il trattamento dell’Eiaculazione Precoce.

< h3 id="toc-1">Cerca Nel Sito

Solitamente, la causa è l’ansia, altri fattori psicologici o la pelle del pene estremamente sensibile. Il falso eiaculatore precoce ha un’eiaculazione assolutamente normale ma la sua percezione della latenza eiaculatoria è alterata al tal punto da preoccuparlo e sviluppare una sintomatologia emotiva sovrapponibile agli eiaculatori precoci reali. L’eiaculazione precoce può essere associata anche a problemi di erezione e questo può complicare la diagnosi differenziale. In alcuni casi l’interruzione dell’assunzione regolare di alcool può portare all’eiaculazione precoce a seguito dell’incapacità di ritardare l’orgasmo in assenza degli effetti della sostanza. Alcuni maschi riescono a ritardare l’eiaculazione nell’ambito di una relazione stabile, ma manifestano nuovamente i sintomi dell’eiaculazione precoce quando hanno un nuovo partner. La maggior parte dei giovani maschi impara a ritardare l’orgasmo con l’esperienza sessuale e con l’età, ma alcuni continuano ad eiaculare precocemente e possono cercare aiuto per il proprio disturbo.

L’eiaculazione precoce, in linea generale, può essere definita come la difficoltà o l’incapacità dell’uomo di esercitare il controllo volontario sull’eiaculazione. Il paziente e la partner imparano a controllare l’eiaculazione stringendo il glande tra le dita durante la fase di eccitazione, quando si avvicina l’orgasmo. Un tempo si riteneva comunemente che l’eiaculazione precoce primitiva fosse esclusivamente un “disturbo comportamentale“, una sorta di comportamento viziato in assenza di difetti organici, ovverosia il mancato apprendimento del controllo del riflesso, apprendimento che fisiologicamente procede di pari passo con il crescere dell’esperienza sessuale con l’età. Gentile signor Francesco, ha ragione a cercare una soluzione preventiva al problema dell’eiaculazione precoce, che giustamente la preoccupa. Le sue precedenti esperienze negative dimostrano bene, oggi molto più di ieri, che l’eiaculazione precoce è una seria minaccia per la felicità e la stessa durata della coppia. La diagnosi non richiede analisi di laboratorio di routine o cliniche, ma importante è l’analisi clinica e sessuale.

Quanto Velocemente Si Verifica L’eiaculazione Precoce?

Fluoxetina, Fluvoxamina , Paroxetina, Sertralina , Citalopram ed Escitalopram sono stati impiegati con successo fin dagli anni ’90 , pur utilizzandoli “off-label”, cioè prescrivendoli per un impiego al di fuori delle indicazioni terapeutiche approvate ufficialmente, uso comunque ampiamente supportato da una vasta letteratura scientifica mondiale. La mia personale esperienza clinica in tale ambito terapeutico è stata certamente positiva, sia in termini di efficacia che di sicurezza d’uso, particolarmente per quanto riguarda la Sertralina e la Paroxetina. Durante la visita si somministrano generalmente alcuni questionari validati allo scopo di inquadrare il problema. Si procederà successivamente a un accurato esame clinico, volto anche ad escludere la presenza di eventuali patologie infiammatorie prostatiche. Due sono le strategie principali, che possono integrarsi in una terapia sessuologica ben fatta.

Quando un ragazzo viene subito che vuol dire?

Si verifica quando l’uomo eiacula in seguito a una minima stimolazione sessuale, prima o subito dopo la penetrazione, solitamente in un tempo di meno di un minuto.

E’ fondamentale tenere a mente che l’eiaculazione precoce è prima di tutto un problema della coppia, quindi è molto utile che nella definizione del percorso terapeutico vengano coinvolti entrambi i partner. L’eiaculazione precoce è la più diffusa disfunzione sessuale maschile e circa il 30% della popolazione maschile non ha il controllo del riflesso eiaculatorio. Gli esercizi per l’eiaculazione precoce che prevedono l’allenamento del muscolo pubococcigeo però andrebbero eseguiti correttamente, altrimenti potrebbero comportare un’infiammazione del pavimento pelvico e ovviamente l’assenza di miglioramenti.

Il 20% ha una forma acquisita, che compare cioè dopo anni o decenni di normale funzione sessuale. Può essere il primo segno di un altro e diverso problema sessuale, un vero semaforo rosso che si accende in realtà sulla tenuta dell’erezione. In altri termini può essere il primo segno di un deficit di mantenimento dell’erezione, da cause vascolari, che aumentano con l’aumentare dell’età. Negli ultimi tempi è stata sempre più introdotta in terapia, con un approccio totalmente naturale, l’uso della Griffonia, pianta dell’Africa nord occidentale, nei cui baccelli è contenuta una alta quantità di 5-idrossitriptofano, aminoacido utilizzato dalle cellule serotoninergiche del cervello per produrre serotonina. Una molecola che, assunta entro due ore prima del rapporto, aumenta la biodisponibilità della serotonina, favorendo un possibile controllo dell’eiculazione.

L’eiaculazione precoce consiste nel presentarsi, persistente o occasionale, di eiaculazione in seguito a stimolazione sessuale anche minima, prima (“ante portam”), durante o poco dopo la penetrazione e comunque prima di quando il soggetto desidererebbe. Circa la metà degli “eiaculatori precoci” lo è da sempre, cioè dalle prime esperienze sessuali. E’ un questionario che permette di valutare il grado di impatto che il controllo dell’eiaculazione ha sulla qualità del rapporto e della vita. Peraltro l’unico parametro veramente valutabile è il cosiddetto “tempo di latenza”, che il tempo che passa dalla penetrazione alla eiaculazione. Si è visto che il paziente riesce con buona approssimazione a valutare il proprio tempo, controllato al cronometro.

Eiaculazione precoce

Le strategie amatorie che l’eiaculatore precoce mette in scena mosso dalla disperazione sono tante e varie, ma tutte assolutamente inutili. Il paziente cerca di avere più rapporti sessuali ravvicinati, compensando l’assenza di qualità sessuale con la quantità di rapporti. Questa strategia, ovviamente non adeguata, può essere adoperata soltanto da pazienti giovani con un periodo refrattario breve, nel tempo e con l’avanzare dell’età, non solo non è più attuabile, ma porta con sé un deficit erettivo secondario all’eiaculazione precoce primaria non curata. Tale circolo vizioso che correlastress a eiaculazione precoce ed eiaculazione precoce a stress,alternando così causa a effetto, va obbligatoriamente analizzato in sede anamnestica per evitare che la disfunzione sessuale possa autoperpetuarsi, attaccando l’autostima maschile e danneggiando la relazione in cui la sessualità abita. La tecnica dello squeeze consente di mantenere il controllo dell’eiaculazione attraverso una pressione alla cima e alla base del pene, non appena ci si accorge che sta arrivando il momento dell’orgasmo.

Esistono Terapie Farmacologiche Dell’eiaculazione Precoce?

Il problema rimane la programmazione e qualche indesiderato effetto collaterale, come tutti i farmaci serotoninergici. Nella pratica clinica, comunque, è stato sperimentato che percurare le eiaculazioni precociè sempre utile associare alla terapia farmacologica un percorso di terapia comportamentale, che preveda una graduale riduzione e sospensione del farmaco, non appena il soggetto acquisisce un maggior senso di auto-controllo. L’eiaculazione precoce è una disfunzione sessuale che non va confusa con l’eiaculazione precoce soggettiva o falsa. L’eiaculazione precoce è attualmente riconosciuta da prestigiose Società e Autorità scientifiche internazionali come una condizione medica, con una importante componente organica, che risulta associata ad un disordine nel controllo serotoninergico dell’eiaculazione. Quando manca, viene meno quella gratificazione fisica, affettiva e sessuale che aiuta la coppia ad affrontare le molte difficoltà della vita ed a tenersi unita.

Eiaculazione precoce

Nel nostro studio realizziamo un SEX-TRAINING per il trattamento rapido ed efficace della EP che permette in poche sedute mirate e specifiche di far acquisire tecniche di comportamento sessuale attraverso una integrazione piena fra mente e corpo. Tali traguardi vengono raggiunti in poche sedute ( 4-5 ) in modo da far apprendere subito un atteggiamento positivo ed efficace che porti nell’atto sessuale ad avvalersi di tutta l’energia esprimibile dalla unità funzionale mente e corpo. Per una ottimizzazione dei tempi e dei risultati possono essere applicate anche tecniche di Biofeedback e ipnotiche. Sarà importante rafforzare anche la vostra autostima sessuale e superare le vostre insicurezze per arrivare a considerarvi, finalmente, uomini normali che approcciano il rapporto sessuale senza quelle ansie e quelle paure che spesso vi bloccano fino a farvelo evitare.