Uncategorized

Inquinamento Atmosferico, Covid

Negli ultimi anni anche i maschi sembrano essere diventati più sensibili agli accorgimenti che possono rallentare il processo dell’invecchiamento. Le rughe, ma soprattutto la caduta di capelli sono oggetto principale delle attenzioni degli uomini. Questi due problemi non sono determinati solo da componenti genetiche ma anche da stress e carenze alimentari. Infatti, si possono trovare benefici in frutta e verdura che sono ricche di vitamine e antiossidanti, fondamentali per la cura della pelle; l’apporto di vitamine A e del gruppo B, di minerali quali zinco , selenio , nutrienti di cui è ricco il Grana Padano , sono invece oro per il benessere del capello. Anche il ferro contenuto nella carne e nelle verdure è utile, in queste ultime però è poco biodisponibile, occorre quindi condirle con olio e limone perché se la vitamina C favorisce l’assorbimento del ferro, l’olio d’oliva è ricco di vitamina E, altro potente antiossidante. Il calcio è un elemento fondamentale per la salute delle persone essendo coinvolto in numerose funzioni vitali del nostro organismo.

Può sembrare un’ambizione eccessiva, non facile comunque per il nostro tipo di formazione e la nostra cultura individualista, ma oggi è davvero ineludibile che chi decide della futura politica sanitaria lo faccia attraverso una visione integrata tra la sanità animale, umana e ambientale. In questa prospettiva il primo fondamentale passo l’ha compiuto il Piano nazionale di ripresa e resilienza, inserendo l’approccio One Health come obiettivo primario per promuovere la salute umana, attraverso lo sviluppo del sistema di sanità pubblica veterinaria e sicurezza degli alimenti. Uno studio condotto nel 2017 dall’Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro, ha evidenziato una maggiore incidenza di tumori nei bambini tra 0 e 14 anni e negli adolescenti tra 15 e 19 anni nell’area europea che comprende Italia, Cipro, Malta, Croazia, Spagna e Portogallo. L’ultimo rapporto di Sentieri dell’Istituto Superiore di Sanità senza tanti giri di parole rileva un’ “emergenza cancro” tra i più giovani, con un aumento medio del 9% dei tumori maligni infantili. La causa principale delle neoplasie infantili sta nella diffusione capillare in aria, acqua e cibi delle “molecole mimetiche”, sostanze diverse tra loro ma che, una volta entrate nel corpo rivelano una capacità comune, quella di “mimare” l’azione regolatrice di alcune molecole naturali”.

Disfunzione Erettile E Problemi Sessuali Maschili

L’aumento di ricchezza nei Paesi industrializzati ha portato a una maggior richiesta di carne, prodotti lattiero-caseari e uova. La crescita della domanda globale di proteine animali sta mettendo in difficoltà le risorse già limitate del nostro Pianeta, come gli oceani, il suolo agricolo e l’acqua potabile. Circa il 75% della superficie agricola e l’80% dell’acqua disponibile sulla Terra viene annualmente sfruttata per produrre capi avicoli, bovini, ovini e prodotti d’acquacoltura, che rappresentano circa il 50% della produzione mondiale di pesce.

Dalla città inquinata alla foresta incontaminata, la relazione tra l’individuo e diversi fattori ambientali può risultare in diversi stati di benessere o di malattia. Comprendere quali sono gli elementi da tenere in considerazione, da un punto di vista epidemiologico, per valutare l’impatto di diversi fattori sullo stato di salute è un compito molto complesso. È solo tramite l’incrocio tra dati ambientali, territoriali e urbanistici, epidemiologici, della mortalità così come di altri indicatori sanitari, demografici, culturali e sociali che si può tracciare, per una determinata popolazione, una serie di scenari possibili. Utili a regolare e a prevedere, quando necessario, azioni di politica sanitaria che migliorino la salute della popolazione e limitino i danni derivanti da specifiche componenti ambientali.

  • L’inquinamento atmosferico miete ogni anno migliaia di vittime nei centri più industrializzati.
  • L’inquinamento acustico mina la salute mentale, così come il degrado paesaggistico e il contatto sempre più difficile con il verde.
  • La retinopatia è una patologia che colpisce i vasi sanguigni della retina che si dilatano e si rompono.
  • Ecco allora il Killitam, per il mal d’auto, il Continence®, per l’incontinenza urinaria della cagna, solo per citare alcuni esempi volti a trattare disturbi collegati alla convivenza con l’uomo per il benessere reciproco.

La nostra filosofia aziendale ed i valori da sempre presenti in FATRO ci hanno indotto a non produrre né vendere farmaci eutanasici. Allo stesso modo FATRO non mette in commercio medicinali veterinari che possano essere utilizzati in campo umano con scopi illeciti e pericolosi come ad esempio anabolizzanti o stupefacenti. Queste ricerche hanno quindi la necessità di riesaminare popolazioni studiate in passato da grandi studi epidemiologici.

Tanti gli aspetti del benessere umano dipendono dai servizi degli ecosistemi naturali, la cui salute dipende dalla biodiversità. «La perdita di biodiversità può destabilizzare gli ecosistemi, promuovere focolai di malattie infettive e compromettere lo sviluppo, l’alimentazione, la sicurezza e la protezione da calamità naturali», afferma la dott.ssa Maria Neira, direttore dell’OMS, dipartimento sanità pubblica – determinanti ambientali e sociali della salute. «La protezione della salute pubblica da questi rischi non rientra nei ruoli tradizionali del settore sanitario.

< h3 id="toc-1">Farmaci E Cure

Anche il concetto di ambiente ha avuto la sua evoluzione e, oggi, indica la rete di relazioni tra le comunità viventi, incluso l’uomo, e l’ambiente fisico, rendendo inscindibile il binomio ambiente/salute. A Brescia l’esposizione della popolazione generale a PCB si è verificata soprattutto nei decenni passati, dagli anni ’40 agli anni ’80, per la presenza di cospicue attività agricole nell’area più contaminata e quindi per la messa in commercio, soprattutto locale, di prodotti alimentari contaminati. La riduzione dei livelli sierici dei PCB nella popolazione generale negli ultimi 20 anni è stata osservata in tutto il mondo, ed è attribuibile alla progressiva riduzione, nel tempo, della presenza di tali composti nell’ambiente, a seguito della cessazione della loro produzione e utilizzo dagli anni ’70 a oggi. Anche UGI si sta muovendo in tal senso stimolando la raccolta differenziata, l’uso limitato di plastiche di ogni tipo, la corretta manutenzione della Casa di accoglienza, l’educazione ambientale alle famiglie ospiti, attivando l’impianto fotovoltaico, le luci a Led, e promuovendo laboratori didattici dedicati ai bambini e ai ragazzi. Tra questi ultimi UGI partecipa ad un interessante progetto dal titolo “Guardar per terra, guardar per aria”, si tratta della sperimentazione di un ciclo di attività di animazione didattica e di laboratori veri e propri, sui temi del cosmo e dell’educazione ambientale.

Noto è il suo ruolo per la salute di denti e ossa, ma interviene in reazioni biochimiche per il funzionamento del cuore e del sistema nervoso. L’osteoporosi è una malattia delle ossa che colpisce maggiormente le donne in menopausa, ma questo non significa che solo loro abbiano bisogno di calcio per combatterla. L’osteoporosi coinvolge entrambi i sessi, anzi spesso l’uomo rischia di sottovalutare questo aspetto e di avere complicanze peggiori proprio perché ritiene sia una patologia prettamente femminile. L’apporto di calcio deve essere adeguato fin dall’infanzia , perché serve a creare la massa ossea necessaria per prevenire l’osteoporosi. Si consiglia quindi una porzione di latte o yogurt al giorno, un secondo piatto a base di formaggio un paio di volte alla settimana e l’aggiunta di un cucchiaio di Grana Padano D.O.P. sui primi piatti. Una ricerca su soggetti adulti ha dimostrato che integrare l’usuale dieta con 30 grammi al giorno di Grana Padano D.O.P. 12 mesi , per 2 mesi aiuta a diminuire la pressione alta .

la salute dell'uomo

Molti dei fattori di rischio, specie quelli legati a inquinamento e stili di vita, sono ben noti, ma ognuno di noi può seguire semplici regole per consegnare alle future generazioni un ambiente più sano e sostenibile. La salute della prostata è importante per il benessere dell’uomo in quanto nel corso della vita può essere colpita da diversi disturbi e patologie anche gravi con importanti ripercussioni sulla qualità di vita dei pazienti. Politiche, ad esempio, come quelle per la salvaguardia degli impollinatori “che sono i responsabili di molto di quello che mangiamo e sono in via di estinzione”, osserva Kathy Sykes, già consulente della Aging Initiative presso la US Environmental Protection Agency, che evidenzia il rapporto fra cambiamenti climatici e perdita della biodiversità. Quello da tenere a mente è, dunque, per gli esperti, il concetto di ‘one healt’, un’unica salute.

Questo, infatti, varia da individuo a individuo ed è in grado di trasformare i componenti della dieta con cui entra in contatto. A microbiota differente corrispondono prodotti differenti di tali trasformazioni dei nutrienti e non nutrienti che introduciamo con la dieta, con chiari effetti individuali sullo stato di salute2. Il controllo delle malattie infettive emergenti richiede un nuovo approccio dopo il Covid.

< h3 id="toc-2">Libreriauniversitaria It Edizioni

Inoltre, gli anziani di queste zone sono generalmente molto attivi, con una ricca vita sociale, coltivano hobby, dedicano molto tempo alla famiglia e agli amici, impiegano parte della giornata alla meditazione, alla preghiera e alle passeggiate nella natura, dormono in media più dei loro coetanei di altre zone, vivendo la vecchiaia in modo sereno. Fra tutti i fattori coinvolti, sicuramente l’alimentazione “semi vegetariana” gioca un ruolo fondamentale nel promuovere la longevità e diminuire l’incidenza delle malattie legate all’invecchiamento. Tuttavia, è ormai evidente come la risposta del nostro organismo al consumo di alimenti sia suscettibile alla variabilità fra individui. Negli ultimi anni, pertanto, il mondo della ricerca scientifica si sta muovendo sempre più verso una nutrizionale più personalizzata e indirizzata ad apportare il massimo beneficio a ciascuno proprio sulla base delle caratteristiche individuali. Quando si parla di ambiente, si pensa immediatamente alla natura, alla biodiversità, alla fauna e alla flora, ma anche all’inquinamento atmosferico, ai casi di avvelenamento del terreno e alla crisi idrogeologica. Esiste una branca della medicina, la Medicina Ambientale, che si occupa di preservare la salute umana, evitando che ciò che ci circonda possa divenire “fattore ambientale” determinante di malattia, infortunio e morte prematura.

la salute dell'uomo

Per ora il dibattito è sostanzialmente concentrato sulle strategie migliori per disporre di farmaci, vaccini e servizi in vista delle future epidemie. Gli effetti con cui bisognerà confrontarsi sia in Italia ma soprattutto nei paesi meno sviluppati sono, sostienel’Agenzia Europea per l’Ambiente, sono legati l’aumento del numero di ondate di calore (70mila morti nella sola Europa con l’ondata del 2003), siccità ed eventi alluvionali catastrofici, oltre che all’aumento della diffusione di alcune malattie. Per l’OMS nel 2030, l’Africa sub-sahariana pagherà il tributo più alto di morti attribuibili ai cambiamenti climatici, mentre nel 2050 il sud-est asiatico sarà la regione più colpita per quanto riguarda la salute della popolazione. Quando parliamo di salute ambientale ci riferiamo ad un ambiente in cui i vari ecosistemi sono in equilibrio.

Inquinamento E Salute

In realtà l’uomo è fatto principalmente di acqua e le perdite durante la giornata tramite sudorazione, eliminazione, traspirazione sono numerose e comportano anche la perdita di preziosi sali minerali , pertanto reintegrare con i giusti apporti è fondamentale. Almeno 1,5 – 2 litri al giorno sono i quantitativi minimi da assumere, da aumentare se la temperatura esterna è alta o in presenza di attività fisica intensa. Si introduce acqua anche mangiando alimenti di per sé ricchi di acqua, come frutta e verdura, ricchi di sali minerali. Attenzione perché la sete non si sente come la fame, se non quando già ci stiamo disidratando, quindi cerchiamo di imporci degli obiettivi come gli otto bicchieri al giorno in modo da garantire la corretta idratazione. Anche nel 2013, confermando il dato rilevato dieci anni prima, si è osservata una concentrazione più elevata di PCB sierici nei soggetti che hanno consumato alimenti prodotti nelle aree più contaminate da PCB , rispetto ai non consumatori. Tale associazione è consistente nei soggetti più anziani ma non nei soggetti con meno di 40 anni.

Gonorrea: Una Delle Malattie Dellamore

In questa nuova edizione aggiornata e ampliata l’autore offre interessanti spunti di riflessione sia sulla relazione tra il consumo di carni rosse e il rischio di insorgenza di tumori, malattie cardiache e diabete, sia sull’efficacia della dieta mediterranea per ridurre il rischio di sviluppare malattie neurodegenerative. Gli animali da compagnia oggi sono considerati come membri della famiglia, vivono a stretto contatto con i suoi componenti, ne condividono le emozioni, le ansie e perché no le patologie derivanti dallo stile di vita degli stessi, come l’obesità, diabete ecc. Ecco allora il Killitam, per il mal d’auto, il Continence®, per l’incontinenza urinaria della cagna, solo per citare alcuni esempi volti a trattare disturbi collegati alla convivenza con l’uomo per il benessere reciproco. Nei Pets rivestono poi particolare importanza malattie parassitarie trasmesse da insetti vettori, come la filariosi, dove FATRO ha sviluppato Afilaria®SR, un trattamento con una complessa tecnologia a rilascio prolungato che permette una sola somministrazione all’anno. Nonostante il concetto di alimenti funzionali sia stato introdotto circa 30 anni fa, permangono ancora aspetti critici, come la grande lacuna della legislazione europea, la tutela del consumatore da informazioni false o fuorvianti che possano indurlo a scelte sbagliate e la mancanza di un’informazione corretta e semplice.